Damiano Caruso Vince nei Paesi Baschi.Per l’Aquila degli Iblei la seconda vittoria da professionista

di Valentino Pietro Sucato

Damiano Caruso assapora in terra ispanica il sapore della vittoria. Nel Circuito di Getxo di 177 chilometri, nei Paesi Baschi, in una corsa in linea flagellata da quella tipica pioggia atlantica che non guarda stagione, il ragusano scrive il suo nome sull’albo d’oro di una corsa professionistica dopo ben 7 anni dalla prima e l’ultima vittoria da professionista che risale alla quinta tappa della Settimana Coppi e Bartali 2013. La corsa ha visto una lunghissima fuga a otto con Julen Irizar (Euskaltel – Euskadi) Antonio Carvalho (Efapel) e Riccardo Verza (Kometa Xstra), Iván Cobo (Equipo Kern Pharma), Ángel Madrazo (Burgos-BH), Luca Pacioni (Androni Giocattoli – Sidermec), Lionel Taminiaux (Bingoal – Wallonie Bruxelles), Oier Lazkano (Caja Rural – Seguros RGA). La fuga si è spenta a quasi un giro dal termine grazie al forcing prodotto proprio della Bahrain MC Laren. Una volta ricompattato il gruppo ai piedi dell’ultima salita il terreno scivoloso causava una caduta in cui rimaneva coinvolto Mikel Landa compagno del ragusano. Nei primi metri dell’ascesa si formava un gruppo ben assortito con Gonzalo Serrano (Caja Rural-Seguros RGA), Damiano Caruso e Pello Bilbao (Bahrain – McLaren) e Juan Pedro López (Trek – Segafredo), Biniam Ghirmay (NIPPO DELKO) Nelson Oliveira (Movistar). Le cadute però coinvolgono anche il gruppo fuggiasco e lungo la discesa, finivano a terra Ghirmay, Serrano e López. In tre corridori restano al comando con due uomini della Bahrain-Mc Laren a giocarsi la vittoria. Rimaneva però l’unico ostacolo, quell’Oliveira che si trovava però in mezzo alla tenaglia Caruso-Bilbao.

Bilbao francobollava quindi l’uomo Movistar dando a Caruso il via per uno scatto che lo lanciava verso il traguardo. Il siciliano accumulava quei secondi che diventavano un prezioso tesoretto in vista del traguardo finale quando il gruppo rinveniva cercando di rimontare l’Aquila degli Iblei che però giungeva sulla linea bianca a mani elevati. Per un deluso Giacomo Nizzolo solo un secondo posto. Sembrerà strano ma per Damiano Caruso, quella di oggi, è solamente la seconda vittoria in carriera.

ORDINE D’ARRIVO

1 Damiano Caruso (Bahrain-McLaren) 4:11:09
2 Giacomo Nizzolo (NTT Pro Cycling) +0:01
3 Eduard Prades (Movistar) +0:01
4 Jon Aberasturi (Caja Rural-Seguros RGA) +0:01
5 Jasper Stuyven (Trek-Segafredo) +0:01
6 Pello Bilbao (Bahrain-McLaren) +0:01
7 Charles Planet (Novo Nordisk) +0:01
8 Mauro Finetto (Nippo Delko Provence) +0:01
9 Eliot Lietaer (Bingoal-WB) +0:01
10 Miguel Florez (Androni Giocattoli-Sidermec) +0:0

Pubblicato da Redazione

Giornale regionale amatoriale sullo sport

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: