Cipollini duro contro il CT Cassani:”Sei una pecora ed un burattino”

Cipollini non usa mezzi termini, durante una diretta Facebook,e ci va giù pesante contro il CT della Nazionale Davide Cassani

I corridori, per me, sono o Leoni o Pecore” – afferma il Re Leone mentre prosegue nel suo j’accuse – “Tu sei pecora. Non se mai partito per una corsa con l’obiettivo per vincere come me, Moser, Bugno o Argentin. Gente che è fuori dal ciclismo, al contrario tuo. L’anno scorso, al Mondiale dello Yorkshire, tu eri a 12 chilometri dall’arrivo con l’ombrellino. Io, al posto tuo, sarei stato in ammiraglia per dare il mio supporto a Trentin che è andato in crisi, schiacciato dalla pressione, quando si è staccato van der Poel. Saresti dovuto essere là a calmarlo e poi caricarlo nel finale. A dargli quell’energia che solo chi ha vinto può dare. E tu, invece, là hai messo Marco Velo, con tutto il rispetto. Altro esempio: Moscon a Bergen. Gli hai fatto fare tre Mondiali in una settimana, inclusa la cronometro individuale, perché magari Pinarello aveva bisogno di pubblicizzare la Bolide tricolore. Bisogna aver le palle di saper fare certe scelte. Io, in quella gara, non lo avrei fatto partire neanche se me lo chiedeva il presidente della Repubblica. Se non avesse fatto la crono non gli si sarebbero svuotate le gambe a 1,5 chilometri dalla fine, quando Alaphilippe è scattato su uno strappo“.


Non pago, Cipollini ha continuato attaccando Cassani anche per il suo rapporto con la Enervit e con Suzuki
: “Mi chiedo se quelli della Enervit hanno bisogno di Cassani per sponsorizzare il loro prodotto in Italia. Che, poi, in quella pubblicità mente pure. Dice di allenare i suoi ragazzi, ma non allena nessuno, dato che tutti hanno il loro preparatore personale. Ma prendete Moser come testimonial che ha 70 anni ed ha il fisico di un toro. E poi Suzuki. Siamo la nazionale italiana e abbiamo come automobili Suzuki. Ma io andrei da Montezemolo e gli chiederei se mi dà tre Ferrari per fare il Campionato del Mondo“.

Mario, successivamente, ha avuto parole di fuoco anche per il direttore di Tuttobiciweb Pier Augusto Stagi e per Omar Piscina, quest’ultimo apostrofato a sua volta come “Pecora”, rei colpevoli di aver difeso Cassani quando, nelle scorse settimane, lui lo aveva attaccato per la prima volta tramite i suoi canali social. Infine, Mario è tornato su Cassani e ha concluso il suo discorso con la seguente chiosa: “La cosa più schifosa sai qual è Davide? Che volete portare il Tour de France in Italia. Ma sapete quante cose potreste fare per il ciclismo italiano con i soldi che investirete sulla Grande Départ della Grande Boucle dall’Emilia Romagna?“.

Pubblicato da Redazione

Giornale regionale amatoriale sullo sport

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: