I siciliani al 57° Sette Colli di Nuoto: seconda giornata

di Marco Mattia Conti

La seconda giornata dei Campionati Italiani Assoluti – LVII Trofeo Sette Colli non inizia molto bene per i colori siciliani, ma finisce in trionfo grazie al terzo posto assoluto conquistato dal giovane 2001 siracusano, ma in forza all’ Aniene Roma, nei 200 metri farfalla con il superbo tempo di 1’58″01.

Ma andiamo per ordine…la mattinata inizia alle 11:30 con le serie più lente delle gare in programma ed in particolare con i 200 farfalla che vede Gianfranco Perna, 2002 del Sun Club nuotare in corsia 6 con altri quattro avversari. La gara verrà condotta tutta in testa fino agli ultimi metri, ma poi il leggero crollo evidenziato a Catania si ripropone nell’ultima vasca anche a Roma. Il suo 2’03″92 non è ancora un tempo che possa accontentare il giovane aretuseo, che ricordiamo è in ripresa dopo oltre un anno di malesseri fisici accompagnati poi come tutti da altri due mesi e mezzo di lockdown. L’atleta aveva vinto proprio in questa vasca il titolo italiano Ragazzi con un ottimo 2’01″94 nel 2018, poi il fermo e un lento recupero che però fa ben sperare per il futuro, così come ci dichiara il suo allenatore Peppe Incremona che tesse le lodi di questo ragazzo e insiste nell’ incoraggiarlo a continuare per uscire dal tunnel della sfortuna, “ci serve solo tempo e i giusti lavori per chiudere bene una gara, i 200 farfalla, per cui Gianfranco è nato per essere protagonista”.

Segue poi il 100 dorso con Vincenzo Adamo della Nuoto Chiaramonte, anche lui si peggiora dal 57″34 (27″81+29″53) di Catania al 58″04 (27″80+30″24) di Roma, ma il suo tecnico Donato Canonico ha fiducia per la sua vera gara dei 200. “Nel riscaldamento nuotava bene ed era molto veloce, il passaggio ai 50 metri è stato in linea con quello di Catania, poi ha perso un poco le gambe per via di un insolito irrigidimento muscolare; può essere tensione per i 200 di domani o semplice affaticamento, ma abbiamo fiducia di far bene”.

Infine la mattinata si chiude con il 50 rana con protagonista Andrea Savoca, 2003 della Sicilia Nuoto, peggioratosi anche lui da 28″51 a 28″80. “Siamo contenti lo stesso”, ci dice suo padre/allenatore Angelo, “prima volta in una competizione così importante, appena fatto il 28″51 ci sta un periodo di stabilizzazione dopo un notevole miglioramento, poi alcune pecche in partenza ed arrivo hanno compromesso la prestazione cronometrica, ma la sua nuotata nella parte centrale è stata ottima e molto efficiente oltre che efficace.

Discorso a parte per il 2000 siracusano Claudio Antonino Faraci, ex Tennis Club Match Ball, che conquista un ottimo terzo posto, pur partendo dalla seconda serie, in 1’58″01 nei 200 farfalla. Gara impostata su ritmi veloci ma non velocissimi, per lui che ha un 53″34 nei 100 farfalla come migliore, passare in 55″84 (25″96+29″88), non comporta grossi sforzi, ma soprattutto sfruttare l’andatura dello specialista dei 100 Piero Codia accanto a se, come traino e nuotare con una tecnica più proficua e meno dispendiosa rispetto al passato, gli ha permesso di fare un ottimo terzo 50 metri in 30″56 e chiudere senza soffrire troppo il quarto 50 in 31″61. Questo terzo posto e un tempo notevole lo proietta nell’elite nazionale e siamo sicuri che saprà meritarsi questo podio anche nel futuro.

Oggi ultima giornata e ultime frecce nella faretra dei nostri atleti…a domani per i commenti.

Pubblicato da Redazione

Giornale regionale amatoriale sullo sport

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: