A tu per tu con i giovani talenti del nuoto siciliano: Gianfranco Perna

di Marco Mattia Conti

Continuiamo ad approfondire la conoscenza della ‘nouvelle vague’ siciliana di nuoto giovanile, che tanto ha stupito e fatto parlare a seguito degli ultimi risultati del Campionato Italiano su Base Regionale svoltisi a fine luglio e che hanno interessato oltre 500 atleti di tutta l’Isola e ben 10 mila in Italia.

Oggi è la volta di andare a conoscere Gianfranco Perna, 2002 del Sun Club di Siracusa, allenato da Giuseppe Incremona, che si è aggiudicato la classifica maschile della categoria Juniores nei 200 metri farfalla con il tempo di 2’03″38 (26″56-57″47), partecipando poi anche agli Assoluti a Roma, peggiorandosi leggermente con 2’03″92.

Abbiamo posto tre domande sia a lui che al suo allenatore, ed ecco in sintesi le loro risposte: “Sono felice di essere riuscito anche quest’anno a coneguire questo importantissimo risultato, sicuramente devo perfezionare molte cose per puntare più in alto nel prossimo futuro. L’anno di fermo per via dei miei problemi di salute e i mesi di lockdown hanno pregiudicato molto la mia preparazione fisica e psicologica e di conseguenza la mia performance ne ha risentito, anche se ora mi sento di poter giocare meglio le mie carte nella prossima stagione. Tra qualche anno vorrei ancora essere un atleta e desidero migliorarmi per raggiungere vette più lontane dei Campionati Italiani, e magari in un futuro però lontano ci potrebbe essere la possibilità di avvicinarmi al mondo del nuoto non più come atleta ma come tecnico.”

Peppe Incremona ci parla invece così del suo talento: ” Gianfranco ha dimostrato il suo talento fin dalle prime categorie esordienti mietendo record regionali a farfalla sia tra i B che negli A , culminando con un terzo posto a Rovereto nel Trofeo per Regioni nei suoi 200 farfalla. Entrando nella categoria Ragazzi la sua evoluzione è stata continua piazzandosi dapprima nei primi 5 in Italia e poi vincendo nel 2018 il titolo italiano estivo con un sorprendente 2’01″84, dandogli l’accesso a partecipare ai Campionati Italiani Assoluti alla fine dello stesso anno agonistico. Purtroppo poi un anno senza allenarsi per un atleta come lui in una distanza ‘difficile’ come i 200 farfalla pesano molto, ma siamo risuciti comunque a risalire la china, anche grazie alla voglia di riscatto di Gianfranco unito ad allenamenti specifici e mirati al suo recupero e a migliorare i suoi punti deboli, tanto che in inverno siamo riusciti a chiudere in corta con il tempo di 1’59″90, qualificarci per il Sette Colli e ripartire con grandi ambizioni. Tra i suoi punti di forza cito sicuramente la determinazione, la volontà ed il fatto che si allena sempre al suo limite, cosa che gli ha fatto acquisire maggiore consapevolezza sui suoi mezzi e capacità fisiche. Il suo punto debole, come qausi tutti i giovani della sua età è l’aspetto mentale che stiamo allenando tutti i giorni esattamente come il fisico.”

Un grazie speciale ancora a Gianfranco e Peppe per la loro disponibilità ed un grosso in bocca al lupo per il futuro.

Pubblicato da Redazione

Giornale regionale amatoriale sullo sport

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: