Maratone, ecco l’elenco di quelle ancora confermate

Centinaia le maratone annullate tra l’Italia e il resto del mondo causa covid. Ma ancora è possibile correre una maratona in questo 2020. Ecco l’elenco delle più importanti maratone sopravvissute

Potremmo chiamarle ‘le sopravvissute’. Sì, le maratone che non si sono piegate alla pandemia da Covid-19 e stanno andando avanti con l’organizzazione e lo svolgimento. E’ di pochi giorni fa l’annuncio di variazione di programma di Venicemarathon che ha rinviato al 2021 la maratona reale e istituito una virtual race per il 25 ottobre di quest’anno e il contestuale rinvio al novembre 2021 di Firenze Marathon. In pratica le due maratone più importanti dell’autunno italiano si sono dovute fermare così come tante altre manifestazioni rimandate dalla primavera in poi, compresi i grandi eventi internazionali.

Di seguito l’elenco delle maratone rimaste, per chi proprio non vuole rinunciare ai mitici 42,195km.

MARATONE ITALIANE – Questa domenica 27 settembre sarà la volta della San Marino Marathon (…praticamente Italia!), inizialmente prevista solo in formula a staffetta e ora riarrangiata per accogliere anche un massimo di 200 atleti in singolo. La gara viene lanciata a seguito del “Giro del Monte”, svoltosi con successo il 5 settembre sulla distanza di 7 km. Confermate, in ordine cronologico, la Maratona di Pescara del 18 ottobre, la Sportway Lago Maggiore Marathon del 1 novembre, quest’anno rinnovata nel percorso, che promette di essere ancora più suggestivo dal punto di vista panoramico, e quella di Ravenna dell’8 novembre. In entrambe le manifestazioni sono previste anche distanze minori tipo half marathon o altro, adatte a chi non è pronto a correre una maratona.Appena una settimana dopo, il 22 novembre, andrà in scena la maratona di Palermo in contemporanea con la Maratona sulla Sabbia a San Benedetto del Tronto, a chiudere un novembre che seppur orfano ad esempio di Verona, Torino e Firenze Marathon, rimane con diversi possibili appuntamenti. Attesa, il 6 dicembre, la Maratona di Catania, e la settimana successiva, il 13 dicembre, la Maratona di Reggio Emilia città del Tricolore, quest’anno giunta alle nozze d’argento con la 25^ edizione e importante perchè sede dei Campionati Italiani assoluti e master. Nessuna notizia certa da Maratona di Pisa del 20 dicembre dove non sono neanche mai state aperte le iscrizioni e da Calderara di Reno (BO), che tradizionalmente chiude l’anno con la maratona del 31 dicembre, mentre è già slittata dal 6 gennaio al 9 maggio 2021 la maratona di Crevalcore.

MARATONE ESTERE – Dall’estero, attesissima la passerella il 4 ottobre della London Marathon dove si sfideranno però solamente 45 uomini e 28 donne di categoria élite con i più forti del mondo. C’è odore di primato mondiale. Format, quello della sola lista top runner e quindi gara solo ad inviti per poche decine di professionisti, a cui ha dato inizio Tokyo a fine febbraio e che ha preso piede anche a Valencia (6 dicembre) e Bucharest (11 ottobre). Sempre all’estero Budapest (11 ottobre) promette l’evento ma solo a chi risiede in Ungheria, stessa modalità con cui ci si approssima alla maratona di Fukuoka (6 dicembre), in Giappone, dove la partecipazione è possibile solo per chi vive in quei confini dal 14 settembre almeno, ovvero circa 3 mesi prima. Stessa soluzione adottata dalla Only Women di Nagoya, che accoglierà 11.000 residenti in Giappone.

Confermate le maratone balcaniche, sarà quindi possibile correre a Kosice 4 ottobre (Slovacchia), Riga del 11 ottobre (Lettonia), Zagabria (11 ottobre), Belgrado del 18 ottobre (Serbia), Liubjana 25 ottobre (Slovenia) oltre ad eventi di più basso profilo in programma in Macedonia, Bosnia/Herzegovina e Serbia. Non mostrano segnali di cedimento le maratone di Atene del 8 novembre, forse la più grande ed importante tra tutte quelle menzionate, e quelle svizzere, dove troviamo in calendario la Maratona di Losanna del 25 ottobre.  

MINIMO OLIMPICO – Per gli atleti che sognano di partecipare alle Olimpiadi di Tokyo 2020, il raggiungimento del minimo olimpico sarà possibile a Londra il 4 ottobre, nella stessa data in Canada alla Fast is Fun Marathon, l’11 ottobre a Bucarest, il 6 Dicembre a Valencia e nella stessa data a Fukuoka, in Giappone che ospiterà anche la Only Women di Nagoya, il prossimo 14 marzo.  

Lo scorso weekend, Mosca ha ospitato una incredibile kermesse, 23.000 atleti distribuiti tra maratona e 10 km, oltre a pubblico e oltre 1.200 volontari. La Russia non è nuova a questi eventi anche in tempi di COVID, avendo già svolto gare a San Pietroburgo e la stessa Mosca, sempre con numeri, al momento, impensabili nei confini di casa nostra. Previste in ottobre le maratone di Tartu(Estonia) e Tserkva (Ucraina)

Fonte Corriere dello Sport

Pubblicato da Redazione

Giornale regionale amatoriale sullo sport

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: