ATP Colonia, Cecchinato si arrende a Struff

Giornata negativa per Marco Cecchinato, che perde nettamente in un’ora precisa di partita contro il padrone di casa Jan-Lennard Struff. Partita caratterizzata da scambi veloci e frequenti salite a rete, con Struff che ha imposto un ritmo molto alto a cui Marco non è riuscito ad aggrapparsi. Seconda sconfitta consecutiva per il tennista allenato da Max Sartori, che era reduce dalla finale persa a Pula contro Laslo Djere. Il sesto appuntamento della sfida tra i due quindi va a Struff, che pareggia gli scontri diretti e mantiene l’imbattibilità nelle sfide giocate sul cemento, con l’ultimo precedente a Winston-Salem 2018.

La partita inizia subito in salita per Marco, costretto a ricorrere ad una buona prima di servizio per salvare una palla break. La chance per togliere il servizio a Struff non si fa attendere. Il tennista italiano approfitta di un passaggio a vuoto del servizio di Struff e si guadagna due palle break, ma è sempre la stessa battuta del tedesco a cavarlo d’impaccio. Purtroppo per Cecchinato resteranno le uniche palle break guadagnate nell’intera partita.

Da quel momento il tedesco tiene la battuta senza mai andare ai vantaggi utilizzando il solito schema di molti avversari di Cecchinato sul cemento, mirare al rovescio. Ceck incappa in un game di servizio giocato sulla difensiva ed è costretto a cedere la battuta per un dritto contropiede di Struff. Non sarà l’unico del primo set. Cecchinato viene bombardato di continuo sul rovescio nello scambio e perde set e il servizio per la seconda volta consecutiva.

Non va meglio il secondo set. Sin da subito il tennista siciliano deve rincorrere nel punteggio l’avversario, che anche nella seconda frazione si guadagna palle break sul servizio di Cecchinato. L’ex semifinalista del Roland Garros riesce a contenere le perdite ma l’appuntamento con il break è solo rimandato. Struff trova il break con una splendida risposta, approfittando delle difficoltà di un Cecchinato molto poco reattivo in uscita dal servizio.

L’italiano dopo aver ceduto il servizio esce psicologicamente dalla partita, subendo il secondo break consecutivo. E’ semplice quindi per Struff chiudere il match dopo un’ora con un rovescio lungolinea che lascia Cecchinato sul posto. Sfiderà per un posto nei quarti di finale il giapponese Nishioka, ieri autore di una grande prestazione, condita da bagel, contro Kyle Edmund.

Pubblicato da Redazione

Giornale regionale amatoriale sullo sport

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: