Maradona, le crisi di astinenza rallentano la ripresa

Lo specialista che ha curato il Diez per un decennio, Alfredo Cahe: “Ha sostituito la droga con l’alcool. Condizioni simili a quando venne ricoverato a Cuba per disintossicarsi dalla cocaina”

Le condizioni di Maradona migliorano, ma dall’Argentina rimbalzano notizie contrastanti. Mentre giungono conferme e rassicurazioni circa i “progressi costanti e l’eccellente decorso post operatorio” dopo l’intervento al cervello per rimuovere un edema subdurale, ricompare infatti lo spettro della dipendenza dall’alcool. A sollevare il problema è Alfredo Cahe, l’ex medico che curò Maradona per un decennio proprio nel periodo più buio del Diez. “Le sue condizioni oggi ricordano molto quelle di quando fu costretto a ricoverarsi a Cuba per disintossicarsi dalla cocaina”, ha avvisato Cahe con toni preoccupati. “Maradona – ha proseguito – ha sostituito la droga con l’alcool. Così è ingestibile”.

L’allarme lanciato da Cahe trova conferme nell’ultimo bollettino medico emesso da Leopoldo Luque, medico personale di Maradona riunitosi ieri con il collega per un confronto. “Il paziente progredisce bene e non presenta alcuno strascico a livello neurologico, tuttavia – ha ammesso Luque ieri sera – Maradona ha presentato episodi di confusione e sintomi riconducibili a una crisi d’astinenza, tra cui sudorazione accentuata e repentini sbalzi d’umore con attacchi d’ira. Ha fatto il diavolo a quattro per tornarsene a casa, ma mi sono imposto. L’ospedale è il miglior luogo per accompagnarlo in questa fase del recupero”. Luque ha poi cercato di ridimensionare il quadro generale, sostenendo si tratti di “un problema dovuto allo stile di vita passato”, ma ha anche ammesso la necessità di mantenere il Diez ancora sotto sedativo. “Maradona resta sedato per via endovenosa, anche se stiamo progressivamente diminuendo le dosi. Ma non ci saranno grandi cambiamenti di terapia nei prossimi giorni. Resterà ricoverato almeno fino a lunedì”, ha concluso Luque, aggiungendo che nel fine settimana non verrà emesso alcun nuovo bollettino medico.

Pubblicato da Redazione

Giornale regionale amatoriale sullo sport

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: