Jean Todt:Schumacher continua a lottare, vado a trovarlo due volte al mese

L’ex team principal della Ferrari dice: “Vado a trovarlo una o due volte al mese. È stabile ma combatte. Ci auguriamo tutti che possa migliorare. Segue il figlio Mick che il prossimo anno, probabilmente, correrà in F1”

 “Michael continua a lottare”. Jean Todt, presidente della Fia, intervistato dall’emittente “Rtl”, torna a parlare delle condizioni di Schumacher, vittima di un terribile incidente sugli sci a fine 2013 e sul cui stato di salute la famiglia ha da sempre mantenuto il massimo riserbo. “Vado a trovarlo una o due volte al mese e più o meno la situazione è sempre la stessa”, dice l’ex team principal della Ferrari “Lui combatte. Possiamo solo augurare a lui e alla sua famiglia che le cose migliorino. Posso solo aggiungere che è molto seguito e ben circondato”.

“Il figlio Mick il prossimo anno probabilmente correrà in F1”
Todt rivela anche che l’ex pilota tedesco sta seguendo i passi del figlio Mick, oggi in Formula 2 “ma che probabilmente correrà in Formula Uno dal prossimo anno. Sarebbe una grande sfida e saremmo felici di avere un altro Schumacher ai più alti livelli del motorsport”.

Pubblicato da Redazione

Giornale regionale amatoriale sullo sport

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: