Addio Smart Watch, per i runners arrivano le solette intelligenti

Questo nuovo accessorio per runner, Nurvv Run , prodotto da una startup londinese, eclissa tutti gli altri gadget per analizzare la corsa che io abbia mai testato finora. Quindi Fitbit, Garmin, Apple Watch e compagnia bella dovranno mettersi il cuore in pace. Nurvv Run include due solette da inserire nelle scarpe, ciascuna con sensori di misurazione della pressione, collegati a un tracker fissato sul lato della scarpa. Nel complesso, la tecnologia in entrambe le scarpe registra e memorizza la quantità e la qualità del passo, della posizione, della velocità, dell’elevazione e di altre variabili, e trasmette i dati via wireless al vostro smartphone, che li analizza e vi dà consigli su come migliorare la tecnica. Se portate con voi il telefono durante la corsa, o indossate uno smartwatch, vi potrà guidare in tempo reale con comandi vocali. I tracker funzionano per cinque ore con una sola ricarica, le solette sono disponibili in diverse misure e durano circa 2.500 chilometri, poi dovranno essere sostituite, mentre il tracker continua a funzionare anche con le solette nuove. Nurvv Run è stato in parte sviluppato dal noto biomeccanico Grant Trewartha, ex collaboratore della University of Bath.

Il dottor Trewartha è anche uno dei ricercatori che sta dietro ai cambiamenti adottati dai professionisti del rugby per aiutare a ridurre gli infortuni nella mischia. Il gadget, progettato e realizzato in modo impeccabile, presenta tutte le caratteristiche tipiche di una tecnologia pionieristica – una delle quali, temo, è che sia piuttosto laborioso per l’utente. Dovrete mettervi davvero d’impegno per imparare a installarlo, inserirlo correttamente nelle scarpe, tenere conto di qualche intoppo e, infine, capire, apprezzare – e sfruttare nella pratica – l’incredibile quantità di dati che fornisce.

Ho convertito un paio di Saucony Ride 13, gentilmente fornite da Nurvv, in scarpe elettroniche e, dopo qualche breve test di corsa, mi sono reso conto che non sono poi la schiappa che pensavo di essere. In particolare, la mia pronazione (il modo in cui ruota il piede) è stata dichiarata “eccellente” (250 sterline).

Pubblicato da Redazione

Giornale regionale amatoriale sullo sport

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: