Campionati Italiani Assoluti Nuoto: day 3

di Marco Mattia Conti

Giornata finale a Riccione per i 409 atleti italiani iscritti al Campionato Italiano Assoluto, pur essendo ‘open’ quindi aperto anche ad altre Nazioni.

Come abbiamo più volte ricordato, gli atleti sono pochi, ci sono assenze dovute al fatto che ci si è allenati poco e male, niente doppi, niente vasca lunga, niente acqua per alcuni, anche la stessa Sicilia è una delle regioni che più ha sofferto dal fatidico 13 marzo scorso ed è quì presente in forma fortemente ridotta sia per quanto riguarda chi è tesserato per Società isolane sia per chi si è trasferito fuori in cerca di fortuna (e spesso riuscendoci…).

In particolare assenti i due fortissimi farfallisti Lorenzo Gargani e Claudio Faraci, assenti i ranisti e mististi Andrea Savoca e Mario Bossone, la Sicilia è stata rappresentata dal giovanissimo 2003 dorsista ragusano Vincenzo Adamo che nuota per la Nuoto Chiaramonte che si è cimentato con tempi leggermente al di sopra i suoi migliori di questa estate, nei 50-100-200 dorso, quest’ultimo gli ha consegnato la possibilità di cimentarsi nella penultima serie forte del suo 2’03″66. Oggi il tempo è stato di 2’05″04 (28″67-1’00″19), in linea con il suo stato di forma attuale nonostante un buon passaggio ai primi 100 metri.

Altro più navigato atleta, in cerca di una condizione che lo aveva portato qualche anno fa a primeggiare a livello giovanile in Italia, è stato sicuramente il ventunenne Andrea Facciolà, rientrato da una non felice esperienza bolognese, da un anno in forza alla C.S.P. Palermo, dopo il buon 100 metri a 54″94, a soli quattro centesimi dal suo personale in lunga del 2018, oggi si è presentato nei 50 metri in 25″27, tempo alto per lui, ma giustificato da una ricerca del passo per i 100 e 200 metri che dovrebbe caratterizzare il corso della sua prossima stagione.

Unico siciliano extraregionale presente è stato Davide Marchello, diciannovenne messinese in forza alla romana Aurelia, dopo il buon 400 stile che lo ha visto migliorare il suo personale, oggi nei 200 metri si conferma a 1’52″46 ( 26″48-54″99) rispetto al 1’52″19 di iscrizione.

Oggi nessun pass, ma un ‘quasi’ record nei 50 farfalla grazie a quel talento incredibile che fa Thomas Ceccon, in foto, che chiude a 23″22, un solo centesimo sopra il record italiano di Piero Codia.

Pubblicato da Redazione

Giornale regionale amatoriale sullo sport

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: